lunedì, 19 ottobre 2009

Inaugurazione Elisuperficie Vieste

Rassegna Stampa dell'evento 

 

 

Regione Puglia

PRESS Regione

Categoria : Comunicati S. Stampa Giunta.

Loizzo inaugura elisuperficie di Vieste Questa mattina, l’Assessore ai Trasporti della Regione Puglia Mario Loizzo, insieme al Sindaco di Vieste d.ssa Ersilia Nobile e all’A.U. di Alidaunia Avv. Com.te Roberto Pucillo, ha inaugurato l’elisuperficie di Vieste realizzata nell’ambito della Rete Eliportuale Pugliese. Dopo quella delle Isole Tremiti (San Domino) entrata in esercizio il 7 luglio scorso, nelle prossime settimane sarà inaugurata a San Giovanni Rotondo una nuova elisuperficie. La Rete eliportuale pugliese risponde alla esigenza di realizzare un sistema di punti di atterraggio per elicotteri, con operatività diurna e notturna, strategicamente distribuiti sul territorio regionale e, soprattutto, gestiti unitariamente e organicamente come avviene per il sistema aeroportuale che, tuttora, costituisce l’unico esempio in Italia di gestione unitaria di un intero sistema regionale. La soluzione proposta vede la copertura strategica dell’intero territorio pugliese, a mezzo della rete eliportuale anche con integrazione della rete aeroportuale, per un ottimale impiego operativo H24 di elicotteri per le esigenze relative al trasporto, al soccorso sanitario e alla protezione civile. La rete eliportuale è stata concepita per coprire le aree della Puglia di più difficile accesso e viabilità come il Gargano, le Isole Tremiti, il Sub-Appennino Dauno e il Sud Salento. Tutti i siti saranno controllati e gestiti da una centrale operativa ubicata presso la sede di Foggia, che assicurerà il monitoraggio continuo della rete, impianti e servizi, a garanzia della fruibilità continua del sistema. Nel rallegrarsi per l’avvio del nuovo servizio, l’Assessore Loizzo, ha ricordato come “…nel quadro delle numerose iniziative volte al potenziamento del trasporto in Puglia grazie al notevole impegno finanziario del Governo regionale e nell’ottica di un efficace equilibrio territoriale, oggi la Capitanata rafforza il suo sistema trasportistico, grazie anche allo straordinario aumento di passeggeri registrato presso l’aeroporto Gino Lisa e al notevole successo conseguito dalla Ferrovie del Gargano, a seguito della entrata in esercizio della linea metropolitana Foggia-Lucera”. (COM.)

© 2009 Regione Puglia. Tutti i diritti riservati - www.regione.puglia.it

 

 

TRASPORTI SOCCORSO SANITARIO «H24»

Eliporto a Vieste

Con l’inaugurazione dell’eliporto a Vieste decolla sul Gargano quella rete di trasporti aerei che vuol fare della Puglia, secondo le intenzioni della giunta Vendola, una regione all’avanguardia. «Questa piattaforma - ha dichiarato l’assessore Loizzo - assicurerà il soccorso sanitario per l’intero arco delle ventiquattr’ore, mentre prima la vecchia aerostazione solo per 12». Previsti anche nuovi servizi a supporto della Protezione civile. Ma il sindaco Ersilia Nobile, in aperta polemica con la regione, chiede un elicottero fisso sul Gargano.

VIESTE INAUGURATA L’ELISUPERFICIE.

LOIZZO: «SOCCORSO SANITARIO E PROTEZIONE CIVILE H24»

dal nostro inviato MASSIMO LEVANTACI 

• VIESTE . L’elisuperficie di Vieste è la seconda, dopo quella di San Domino alle Tremiti, inaugurata ieri dalla Regione. Ne sono previste altre otto, di cui 5 in Capitanata (San Giovanni Rotondo è quasi pronta). Per questo l’assessore ai Trasporti, Mario Loizzo, ora ha fretta di chiudere: «Tutte dovranno essere aperte tutte prima di marzo», ammette sincero. L’elisuperficie aperta all’Omnisport può ospitare tre elicotteri di medio-grandi dimensioni, da ieri avvicina il Gargano al resto del mondo. «Finora - puntualizza infatti Loizzo - la vecchia elisuperficie garantiva un servizio sia di soccorso sanitario che di Protezione civile per 12 ore al giorno. Con la nuova infrastruttura saremo operativi h24». L’elicottero sul Gargano non è una semplice comodità. Bisogna assicurare i servizi, avvicinare il promontorio alle strutture sanitarie concetto sul quale il sindaco Ersilia Nobile punta i piedi (leggi l’articolo a fianco). Ma la nuova superficie si offre anche al traffico turistico. «Vogliamo che la Puglia sia collegabile pure in volo - dice Loizzo - siamo orgogliosi di questo piano, lo ha voluto conoscere anche lo studio Ambrosetti». La Capitanata con le sue 7 elisuperfici su 10 (a Tremiti sta per aprire anche San Nicola, poi toccherà a Celenza Valfortore e Peschici, al policlinico di Bari, Supersano e Melendugno nel Leccese) è il fulcro di questo nuovo modo di concepire la mobilità regionale  con la compagnia Alidaunia titolare di gara d’appalto regionale che gestisce le elisuperfici in qualche caso anche rilevandole, come a Celenza. A breve entrerà in funzione un altro elicottero da 15 posti: la Regione ha tirato fuori il 70% della spesa (7 milioni), l’altro 30% Alidaunia. «Con la centrale operativa di Foggia - dice Roberto Pucillo ad di Alidaunia - saremo in grado di controllare tutto il sistema».

 

 Siparietto al taglio del nastro Ma il sindaco la snobba: «Serve una postazione fissa»

«Siamo isolati da tutto, il Gargano per la sua conformazione geografica dovrebbe avere un elicottero fisso come accaduto fino al 2008». Non reclama il suo «taxi» il sindaco Ersilia Nobile, per usare le parole dell’ex assessore Tedesco. Ma ieri il primo cittadino è tornato a fare la voce grossa, davanti all’assessore Loizzo, al quale ha promesso che la sua battaglia andrà avanti. «L’elisuperficie va bene - dice - ma noi vogliamo il nostro elicottero che dal pronto soccorso si leva in volo in pochi minuti per raggiungere gli ospedali della zona. Con la nuova organizzazione (118 unico provinciale coordinato dall’Asl a Foggia: ndr) si perde un sacco di tempo, sapesse quanto è lunga la lista della nostra malasanità». Un ricorso del Comune di Vieste pende al Tar, nel frattempo i lavori per l’elisuperficie sul pronto soccorso (a carico del Comune) sono stati prudentemente fermati.

 

 

struttura fa parte della «Rete Eliportuale Pugliese» La Puglia ora vola in elicottero: inaugurata l'elisuperficie di Vieste E nelle prossime settimane sarà avviata una struttura analoga a San Giovanni Rotondo L'eliporto di Vieste BARI - Dopo quella delle Isole Tremiti (San Domino), entrata in esercizio il 7 luglio scorso, è stata inaugurata anche l’elisuperficie di Vieste. E nelle prossime settimane sarà avviata una struttura analoga a San Giovanni Rotondo. A tagliare l’assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Mario Loizzo, insieme al sindaco di Vieste, Ersilia Nobile, e all’amministratore unico di Alidaunia, Roberto Pupillo. Tale struttura fa parte della “Rete Eliportuale Pugliese” che risponde alla esigenza di realizzare un sistema di punti di atterraggio per elicotteri, con operatività diurna e notturna, strategicamente distribuiti sul territorio regionale e, soprattutto, gestiti unitariamente e organicamente come avviene per il sistema aeroportuale che, tuttora, costituisce l’unico esempio in Italia di gestione unitaria di un intero sistema regionale. La rete eliportuale è stata concepita per coprire le aree della Puglia di più difficile accesso e viabilità come il Gargano, le Isole Tremiti, il Sub-Appennino Dauno e il Sud Salento. A margine dell’inaugurazione dell'elisuperficie, Loizzo ha annunciato anche l’attivazione, a breve, di nuovi voli dall’aeroporto Gino Lisa di Foggia. «Stiamo chiudendo – ha affermato Loizzo - le trattative proprio in questi giorni. Le città candidate sarebbero Bologna e Verona. Ad operare i collegamenti la compagnia Skybridge».

Vito Fatiguso 19 ottobre 2009

 

 

 

News

INAUGURATA ELISUPERFICIE DI VIESTE

UN QUADRATO VERDE DI TRENTACINQUE METRI PER LATO. E' QUESTO IL CUORE DELLA ELISUPERFICIE DI VIESTE: UNA PISTA CHE CONSENTE L'ATTERRAGGIO ED IL DECOLLO DI ELICOTTERI. DETTA COSì è SEMPLICE: IN REALTà, LA STRUTTURA è DOTATA DI SERVIZIO ANTINCENDIO E DI ILLUMINAZIONE LUNGO IL PERIMETRO E PUò FUNZIONARE 24 ORE SU 24; QUINDI, ANCHE DI NOTTE. LE OPERAZIONI VENGONO SEGUITE A DISTANZA DALLA CENTRALE OPERATIVA, A FOGGIA, PRESSO LA SEDE DELLA COMPAGNIA AEREA ALIDAUNIA. E' L'ALIDAUNIA, INFATTI, CHE GESTISCE PER CONTO DELLA REGIONE LA RETE ELIPORTUALE PUGLIESE, DI CUI L'ELISTAZIONE DI VIESTE FA PARTE. UNA RETE CHE COMPRENDE ALTRE OTTO ELISTAZIONI.PER IL MOMENTO, NE SONO IN FUNZIONE SOLO DUE, ALLE TREMITI ED A VIESTE; NELLE PROSSIME SETTIMANE SI CONTA DI ATTIVARE QUELLA DI SAN GIOVANNI ROTONDO, E POI QUELLA DEL POLICLINICO DI BARI. QUINDI, CELENZA VALFORTORE, NEL SUBAPPENNINO, MELENDUGNO E SUPERSANO NEL SALENTO. A DIRE IL VERO QUELLA DI VIESTE FUNZIONA GIà DAL 2 SETTEMBRE; MA FORMALMENTE, CIOè CON NASTRI E AUTORITà, è STATA INAUGURATA SOLO ADESSO. PUò SERVIRE PER IL TRAFFICO DI PRIVATI, O PER VOLI DI LINEA, COME AVVIENE IN ESTATE; MA, SOPRATTUTTO, SERVE DA BASE PER I VOLI DELLA PROTEZIONE CIVILE E PER LE ELIAMBULANZE DEL 118. SINO ALL'ANNO SCORSO , DI ELIAMBULANZA CE N'ERA UNA FISSA A VIESTE; ADESSO IL SERVIZIO è STATO SOPPRESSO. C'è SOLO L'ELISOCCORSO, CIOè UN ELICOTTERO ATTREZZATO DA AMBULANZA, CHE DEVE ATTIVARSI DA FOGGIA E RAGGIUNGERE VIESTE. E QUESTO PER IL SINDACO, ERSILIA NOBILE, NON BASTA. ALL'INAUGURAZIONE ERA PRESENTE ANCHE L' ASSESSORE REGIONALE AI TRASPORTI, MARIO LOIZZO, IL QUALE HA FRA L' ALTRO ANNUNZIATO CHE SONO ALLO STUDIO NUOVI VOLI PER L'AEROPORTO DI FOGGIA. DOVREBBERO COLLEGARE FOGGIA CON BOLOGNA E TREVISO, E SAREBBERO AFFIDATI ALLA COMPAGNIA ROMANA SKYBRIDGE.

19/10/09 16:22:08

 

 

VIESTE, lunedì 19 ottobre 2009 - ORE 17.52

Loizzo inaugura elisuperficie di Vieste

Questa mattina l'assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Mario Loizzo, insieme al Sindaco di Vieste, Ersilia Nobile, e all'A.U. di Alidaunia, Roberto Pucillo, ha inaugurato l'elisuperficie di Vieste realizzata nell'ambito della Rete Eliportuale Pugliese. Dopo quella delle Isole Tremiti (San Domino) entrata in esercizio il 7 luglio scorso, nelle prossime settimane sarà inaugurata a San Giovanni Rotondo una nuova elisuperficie. La Rete eliportuale pugliese risponde alla esigenza di realizzare un sistema di punti di atterraggio per elicotteri, con operatività diurna e notturna, strategicamente distribuiti sul territorio regionale e, soprattutto, gestiti unitariamente e organicamente come avviene per il sistema aeroportuale che, tuttora, costituisce l'unico esempio in Italia di gestione unitaria di un intero sistema regionale. La soluzione proposta vede la copertura strategica dell'intero territorio pugliese, a mezzo della rete eliportuale anche con integrazione della rete aeroportuale, per un ottimale impiego operativo H24 di elicotteri per le esigenze relative al trasporto, al soccorso sanitario e alla protezione civile. La rete eliportuale è stata concepita per coprire le aree della Puglia di più difficile accesso e viabilità come il Gargano, le Isole Tremiti, il Sub-Appennino Dauno e il Sud Salento. Tutti i siti saranno controllati e gestiti da una centrale operativa ubicata presso la sede di Foggia, che assicurerà il monitoraggio continuo della rete, impianti e servizi, a garanzia della fruibilità continua del sistema. Nel rallegrarsi per l'avvio del nuovo servizio, l'Assessore Loizzo, ha ricordato come "…nel quadro delle numerose iniziative volte al potenziamento del trasporto in Puglia grazie al notevole impegno finanziario del Governo regionale e nell'ottica di un efficace equilibrio territoriale, oggi la Capitanata rafforza il suo sistema trasportistico, grazie anche allo straordinario aumento di passeggeri registrato presso l'aeroporto Gino Lisa e al notevole successo conseguito dalla Ferrovie del Gargano, a seguito della entrata in esercizio della linea metropolitana Foggia-Lucera".

redazione Teleradioerre

 

 

Vieste, inaugurata l'elisuperficie Monday

19 October 2009

Tutti i siti saranno controllati e gestiti da una centrale operativa ubicata presso la sede di Foggia, che assicurerà il monitoraggio continuo della rete, impianti e servizi, a garanzia della fruibilità continua del sistema. Questa mattina, l’Assessore ai Trasporti della Regione Puglia Mario Loizzo, insieme al Sindaco di Vieste d.ssa Ersilia Nobile e all’A.U. di Alidaunia Avv. Com.te Roberto Pucillo, ha inaugurato l’elisuperficie di Vieste realizzata nell’ambito della Rete Eliportuale Pugliese. Dopo quella delle Isole Tremiti (San Domino) entrata in esercizio il 7 luglio scorso, nelle prossime settimane sarà inaugurata a San Giovanni Rotondo una nuova elisuperficie. La Rete eliportuale pugliese risponde alla esigenza di realizzare un sistema di punti di atterraggio per elicotteri, con operatività diurna e notturna, strategicamente distribuiti sul territorio regionale e, soprattutto, gestiti unitariamente e organicamente come avviene per il sistema aeroportuale che, tuttora, costituisce l’unico esempio in Italia di gestione unitaria di un intero sistema regionale. La soluzione proposta vede la copertura strategica dell’intero territorio pugliese, a mezzo della rete eliportuale anche con integrazione della rete aeroportuale, per un ottimale impiego operativo H24 di elicotteri per le esigenze relative al trasporto, al soccorso sanitario e alla protezione civile. La rete eliportuale è stata concepita per coprire le aree della Puglia di più difficile accesso e viabilità come il Gargano, le Isole Tremiti, il Sub-Appennino Dauno e il Sud Salento. Tutti i siti saranno controllati e gestiti da una centrale operativa ubicata presso la sede di Foggia, che assicurerà il monitoraggio continuo della rete, impianti e servizi, a garanzia della fruibilità continua del sistema. Nel rallegrarsi per l’avvio del nuovo servizio, l’Assessore Loizzo, ha ricordato come “…nel quadro delle numerose iniziative volte al potenziamento del trasporto in Puglia grazie al notevole impegno finanziario del Governo regionale e nell’ottica di un efficace equilibrio territoriale, oggi la Capitanata rafforza il suo sistema trasportistico, grazie anche allo straordinario aumento di passeggeri registrato presso l’aeroporto Gino Lisa e al notevole successo conseguito dalla Ferrovie del Gargano, a seguito della entrata in esercizio della linea metropolitana Foggia-Lucera”

 

 

 

Vieste - INAUGURAZIONE ELIPORTO: EVENTO ED INTERVISTE 

Dopo quella delle Isole Tremiti è stata inaugurata ieri lunedì 19 ottobre anche l’elisuperficie di Vieste. A tagliare il nastro l’assessore regionale ai Trasporti, Mario Loizzo, insieme al sindaco di Vieste, Ersilia Nobile, ed all’amministratore unico di Alidaunia, Roberto Pucillo. Tale struttura fa parte della “Rete Eliportuale Pugliese” che risponde alla esigenza di realizzare un sistema di punti di atterraggio per elicotteri, con operatività diurna e notturna, strategicamente distribuiti sul territorio regionale e, soprattutto, gestiti unitariamente. Segue la registrazione audio degli interventi all'inaugurazione (iniziata da Ersilia Nobile) e le interviste a Loizzo e Pucillo.

 

 

VIESTE - INAUGURATO IL NUOVO ELIPORTO REGIONALE.

lunedì 19 ottobre 2009

Rientra nel progetto della rete eliportuale pugliese, concepita per coprire le aree della regione di difficile accesso e viabilità come il Gargano, le Isole Tremiti, il subappennino Dauno e il sud Salento. Si tratta del nuovo eliporto di Vieste inaugurato stamane dall’assessore ai trasporti della Regione Puglia, Mario Loizzo, che ha tagliato il nastro tricolore con il sindaco della cittadina garganica, Ersilia Nobile, e il comandante Roberto Pupillo, amministratore unico di Alidaunia, la società aerea foggiana che si è aggiudicato l’appalto per la realizzazione dei 10 eliporti previsti dal progetto. A dire il vero la nuova elisuperficie, realizzata nel vasto complesso dell’Omnisport, è già funzionante dallo scorso mese di settembre, ma nei prossimi giorni entrerà nel pieno della sua attività. La caratteristica dell’infrastruttura è quella di servire le aree della regione svantaggiate, dal punto di vista di collegamenti, come appunto Gargano (Isole Tremiti comprese), Sub Appennino e Sud Salento. L’eliporto di Vieste, il secondo già realizzato dopo quello di san Domino alle Tremiti, è fornito di tutti i servizi necessari per l’elisoccorso, la protezione civil, il trasporto passeggeri e la gestione aeromobili. E’ in grado di funzionare di giorno e di notte ed è controllata e gestita direttamente dalla centrale operativa che ha sede a Foggia, presso l’aeroporto Gino Lisa, e che assicura il monitoraggio continuo degli impianti e dei servizi. Una struttura di notevole importanza come ha evidenziato l’assessore Loizzo nel corso della cerimonia inaugurale cui è seguita una conferenza stampa di presentazione del progetto di rete eliportuale regionale.

 

VIESTE - INAUGURATO IL NUOVO ELIPORTO REGIONALE

DICHIARAZIONE DI CLEMENTE (PD) A PROPOSITO DELL'INAUGURAZIONE DELL'ELIPORTO

lunedì 19 ottobre 2009

Questa mattina l’assessore ai trasporti della Regione Puglia Mario Loizzo, ha inaugurato l’elisuperficie di Vieste realizzata nel centro sportivo “Omnisport” nell’ambito della Rete Eliportuale Pugliese, concepita come un Sistema integrato trasportistico che coprirà le aree della regione Puglia di difficile accesso e viabilità per fini soprattutto di sicurezza (elisoccorso e protezione civile). E’ il primo caso in Italia di realizzazione di un sistema regionale di questo tipo che e' viene invidiato dalle altre regioni e che sarà gestito a Foggia. Il sistema collegherà Vieste con gli Ospedali di Foggia, San Giovanni Rotondo e Bari entro fine anno. I punti di eccellenza della nuova elisuperficie di Vieste sono i seguenti: - è fornita di tutti i servizi, sia quelli di sicurezza che quelli relativi alla gestione dei passeggeri e degli aeromobili; - costituisce la struttura più importante del sistema regionale per le sue dotazioni. Sistema che prevede dodici strutture regionali (6 in provincia di Foggia, 2 a Bari, 1 a Grottaglie TA, 1 a Brindisi e due in provincia di Lecce); - funzionamento h24 (di giorno e di notte) con benefici soprattutto per l’elisoccorso; - è controllata e gestita h24 dalla centrale operativa che ha sede a Foggia; - base operativa per atterraggio di elicotteri antincendio della massima capacità di trasporto di liquidi antincendio; - base operativa per elicotteri a fini trasportistici; - base operativa per rifornimenti di elicotteri in transito. Il Comune di Vieste nel 2009 ha beneficiato di un miglioramento del sistema di sicurezza antincendio e di trasporto sanitario grazie alla nuova elisuperficie ed ai nuovi automezzi della protezione civile acquistati con i fondi della Comunità Montana del Gargano. Il Sindaco di Vieste ha cercato di nascondere ai cittadini la rilevanza dell’evento odierno, dichiarando anche di essere all’oscuro dello stesso; sta di fatto che il sottoscritto ha ricevuto proprio dall’Ufficio del Sindaco l’invito a partecipare all’evento in data 15 ottobre u.s.. Inoltre, ha dichiarato che l’inaugurazione costituisce un atto riparatore per lo scippo dell’eliambulanza. Anche in questo cosa ha voluto strumentalizzare con le sue dichiarazioni una problematica di competenza di altro assessore regionale; ma, ha bloccato i lavori di realizzazione dell’elisuperficie avviati dal Comune di Vieste al P.P.I. (Pronto Soccorso), buttando all’aria le ingenti somme già investite sino ad oggi per coprire interessi di qualcuno che ha altri progetti sulle aree vicine, poiché l’interesse da tutelare non è quello dei cittadini. Il Sindaco deve prendere atto che deve contribuire al miglioramento dei servizi di sicurezza della nostra città con iniziative proprie, iniziando dal favorire le condizioni per creare entrate all’associazione che gestisce il servizio di protezione civile, che non può sobbarcarsi il peso della gestione del servizio senza avere assicurate le risorse per la gestione degli automezzi e le indennità per chi vi opera. Inoltre, si dovrebbe preoccupare di non far gravare le casse comunali di spese legali per tutti i suoi capricci, compreso il rimborso delle spese legali di euro 4.896 per il rigetto del ricorso davanti al TAR fatto avverso la delibera di approvazione del progetto sperimentale di trasformazione del servizio di eliambulanza in servizio di elisoccorso (Sentenza n. 673/2009 del 26 marzo 2009). Per risolvere le problematiche della nostra città occorre muoversi secondo le regole ed i protocolli che permettono di ottenere dei risultati, ma che presuppongono un dialogo con il proprio partito e con gli altri interlocutori (politici, tecnici, rappresentanti dei territori a noi vicini).

Il Segretario Cittadino: Mauro Clemente

 

 

VIESTE - Loizzo inaugura elisuperficie di Vieste (19/10/2009) Questa mattina l'assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Mario Loizzo, insieme al Sindaco di Vieste, Ersilia Nobile, e all'A.U. di Alidaunia, Roberto Pucillo, ha inaugurato l'elisuperficie di Vieste realizzata nell'ambito della Rete Eliportuale Pugliese. Dopo quella delle Isole Tremiti (San Domino) entrata in esercizio il 7 luglio scorso, nelle prossime settimane sarà inaugurata a San Giovanni Rotondo una nuova elisuperficie. La Rete eliportuale pugliese risponde alla esigenza di realizzare un sistema di punti di atterraggio per elicotteri, con operatività diurna e notturna, strategicamente distribuiti sul territorio regionale e, soprattutto, gestiti unitariamente e organicamente come avviene per il sistema aeroportuale che, tuttora, costituisce l'unico esempio in Italia di gestione unitaria di un intero sistema regionale. La soluzione proposta vede la copertura strategica dell'intero territorio pugliese, a mezzo della rete eliportuale anche con integrazione della rete aeroportuale, per un ottimale impiego operativo H24 di elicotteri per le esigenze relative al trasporto, al soccorso sanitario e alla protezione civile. La rete eliportuale è stata concepita per coprire le aree della Puglia di più difficile accesso e viabilità come il Gargano, le Isole Tremiti, il Sub-Appennino Dauno e il Sud Salento. Tutti i siti saranno controllati e gestiti da una centrale operativa ubicata presso la sede di Foggia, che assicurerà il monitoraggio continuo della rete, impianti e servizi, a garanzia della fruibilità continua del sistema. Nel rallegrarsi per l'avvio del nuovo servizio, l'Assessore Loizzo, ha ricordato come "…nel quadro delle numerose iniziative volte al potenziamento del trasporto in Puglia grazie al notevole impegno finanziario del Governo regionale e nell'ottica di un efficace equilibrio territoriale, oggi la Capitanata rafforza il suo sistema trasportistico, grazie anche allo straordinario aumento di passeggeri registrato presso l'aeroporto Gino Lisa e al notevole successo conseguito dalla Ferrovie del Gargano, a seguito della entrata in esercizio della linea metropolitana Foggia-Lucera".

da Teleradioerre